Le agevolazioni fiscali - SPAZI VERDI PRIVATI, ECCO IL BONUS VERDE


La voglia di godersi gli spazi all'aperto è forte sia che essi riguardino il proprio balcone o il cortile del proprio condominio, magari trascurato da tempo avendo dovuto dare priorità agli interventi più urgenti.
Cosa vorremmo per il nostro balcone, terrazzo, cortile o giardino?
E soprattutto come potremmo intervenire? E con che costi?
È bene ricordarsi che alle detrazioni edilizie ed energetiche in corso da anni si è aggiunta da qualche anno anche quella relativa agli spazi verdi privati di uso abitativo. Sono infatti detraibili per una quota Irpef del 36% delle spese sostenute i costi per la progettazione e per la realizzazione di interventi quali: giardini ex novo, tetti verdi e giardini pensili, terrazzi e balconi, anche condominiali.

In caso di lavori più consistenti, gli interventi verdi sono cumulabili alle detrazioni riguardanti gli interventi di edilizia e di riqualificazione energetica (vedi tetti verdi).
Per quel che concerne gli spazi verdi condominiali - ove la proprietà in genere non è unica - la detrazione per gli interventi sugli spazi comuni va “moltiplicata” per il numero di unità immobiliari del fabbricato.
Situazione di sicuro vantaggiosa nel caso di riqualificazione di cortili o spazi esterni.
Migliorare le aree verdi non è solo un fatto estetico, ma aumenta il valore dell’immobile; inoltre ha ricadute positive sulla collettività, contribuendo al miglioramento del bene comune, attraverso la produzione di ossigeno, la captazione delle polveri sottili e la riduzione delle isole di calore nelle città.

Architetto Elena Maria Genero - Architetto Mariagrazia Viola


CORSO MONTEVECCHIO, 36 - 10129 TORINO - TEL: +39 347 97.38.443

info@architettogenerotorino.it