Io ripenso gli spazi della mia casa e …”spazio”.


In questi ultimi tempi ci è stato chiesto di rimanere a casa.
Ma quale casa, quelle piccole, troppo piccole per una famiglia intera o quelle troppo grandi per chi è rimasto da solo? L’isolamento ci ha resi più consapevoli dei limiti delle nostre abitazioni, e abbiamo avuto modo di riflettere e sperimentare sulle necessità basilari: le nostre case potranno essere più piacevoli, confortevoli, sicure e sane?

SPAZI INTERNI VERSATILI E MULTIFUNZIONALI

Distanti, ma uniti: forse questo dovrebbe essere il motto per ripensare le nostre case.

Case trasformabili e con ambienti multifunzionali perché ognuno di noi possa avere uno spazio personale dove poter lavorare, studiare, fare attività fisica o semplicemente riprendere a dedicarsi a un hobby abbandonato da tempo.

Occorre quindi ripensare gli spazi e fare buon uso delle nuove tecnologie.

E così pure la casa - lo spazio domestico - relegato negli ultimi tempi ad un utilizzo principalmente serale, potrà avere una nuova vita.

CONNESSIONE INTERNO ED ESTERNO - USO DI TETTI E TERRAZZI

Riteniamo che sia diritto di tutti di poter godere del bello e dell’armonia di un bel paesaggio e della natura; molto spesso però ciò non è possibile, soprattutto a chi vive in città.
Quindi possiamo dare più spazio al verde ed alla natura usando terrazzi singoli e condominiali, spazi comuni.

LA CASA ANCHE COME LUOGO DELLA CURA

Possiamo quindi ripensare la casa con più attenzione per accogliere chi ci vive, anche nella fragilità.
E allora nuova vita ad ambienti su misura, terrazzi di città terapeutici, fruibili ad hoc anche per chi ha mobilità ridotte.

Architetto Mariagrazia Viola – Architetto Elena Maria Genero

SITO IN COSTRUZIONE • UNDER CONSTRUCTION


CORSO MONTEVECCHIO, 36 - 10129 TORINO - TEL: +39 347 97.38.443

info@architettogenerotorino.it