Una onda di erbacee

Un terrazzo che ha subito delle modifiche; l’occasione per ripensarlo ex novo è stata quando i proprietari hanno deciso di accorpare all’alloggio due nuove stanze con affaccio sul medesimo.
Si è voluto recuperare i vecchi vasi e le vasche in ferro come contenitori per le nuove piante pensate per adattarsi alle condizioni climatiche poco favorevoli, con vento e temperature caldissime in estate.
Nelle vasche quindi pitospori potati a sfera, mentre nella parte nuova una vasca in acciaio zincato ondulata progettata su misura con una collezione di erbacee perenni e piccoli arbusti, Rosmarinus prostratus, che mantiene il fogliame in inverno, e fioriture di Aster, Gaura lindheimeri, Verbena bonariensis e Salvia nemorosa “Caradonna”, alternate a Stipa tenuissima, e scabiose a fiore bianco.
Negli angoli vasi con Corylus avellana “Contorta” ed alberelli di melograno e corbezzolo.
Unico punto con fioriture e fogliame rosso il Loropetalum chinensis “Fire dance”.
All’estremità opposta, davanti alla camera da letto, vasche con gypsophile a fiore rosa, pennisetum, e sedum tra cui il rigoglioso Sedum “Autumn joy”.


Architetto Elena Maria Genero - Architetto Mariagrazia Viola


CORSO MONTEVECCHIO, 36 - 10129 TORINO - TEL: +39 347 97.38.443

info@architettogenerotorino.it